Expo. In Forma. Le Immagini Di Roberto Canziani

Foto di Roberto Canziani

Un Viaggio Nella Forma.
Con Roberto Canziani.

 

PFoto di Roberto Canzianiur fotografando da oltre tre decenni, mai è venuta meno in me la voglia di dare materia alla luce attraverso le forme che essa disegna ad ogni suo mutare …
Il mio è un continuo cercare il nuovo nel già visto da altri come da tutti, ecco perchè cerco di far vedere ciò che fotografo non tanto per come è, ma per come vorrei che fosse nel mio ideale di forma e struttura …

Fotografare è prima di tutto un mettere a nudo se stessi attraverso l’emozione che si prova nel catturare quel qualcosa che permette di raccontarsi agli altri attraverso il mio modesto vedere un po’ oltre il superficiale guardare di sempre …

Roberto Canziani

Foto di Roberto Canziani

“La macchina fotografica può rivelare i segreti che l’occhio nudo o la mente non colgono, sparisce tutto tranne quello che viene messo a fuoco con l’obiettivo. La fotografia è un esercizio d’osservazione.”

Parole di Isabel Allende, che sembrano particolarmente appropriate per accostarsi a questo lavoro di Roberto Canziani.

Foto di Roberto CanzianiDi Busto, professionista della fotografia da decenni, Roberto ha saputo mantenere viva, nel tempo, una delle doti più importanti, per chi si dedica a questa particolare forma d’arte: la curiosità.

Curiosità dell’osservatore, ma anche quella del tecnico. Curiosità legata ai soggetti da ritrarre, umani o di pietra poco importa, ma anche e soprattutto alla forma.

La forma in senso fotografico, quella legata alla composizione, alle relazioni sottili tra gli oggetti ritratti e il loro situarsi nello spazio.
Ma anche, forse prima di tutto, alla forma nascosta in quel che ogni giorno incontriamo e che, come dice la Allende, il nostro occhio e la nostra mente non colgono.

Visione d’insieme, quella del fotografo ormai esperto, e ricerca interpretante del particolare. Voglia di scoprire quel che si nasconde nelle pieghe del “grande”, attraverso le mille sfumature che nasconde.

Che raccolte nella visione generale lo compongono, quel “grande”. Ma che ricomposte in frammento prendono una loro vita nuova e realizzano una magia: quella di continuare a essere inevitabile parte di un tutto, pur diventando miracolosamente autonome e portatrici di un nuovo, loro proprio.

Forse ricerca di un’essenza o forse no. Forse gusto per la forma in quanto tale, o forse voglia di continuare a coltivare l’eterna attesa delle scoperta del nuovo, davanti al nostro portone…

Chissà.
Quel che resta è un grande spettacolo per i nostri occhi. Di quelli che però non ti fanno smettere di pensare. Su cui vale la pena di soffermarsi. Con calma.

Francesco Merenda 

 

Roberto CanzianiRoberto Canziani nasce a Busto Arsizio nel ’62.

Inizia la sua professione a circa 21 anni
collaborando con uno studio fotografico specializzato
in fotografia di cerimonia.

Successivamente frequenta, come assistente,
uno studio pubblicitario che si occupa
di fotografia industriale e di still life.
Qui affina le sue capacità operative.

Alla sua formazione ha contribuito la partecipazione
a workshop e seminari.

E’ fotografo professionista dal 1992

 

La Gabbia Armonica. Settembre 2016

 

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi