Colori Guida. Nell’Officina Di Marco “Fetch”

Foto di Aldo Palin

E’ piuttosto comune leggere su libri e manuali che la monocromia esalta gli aspetti formali di un soggetto, mentre il “colore” in genere determina una dispersione nell’attenzione del lettore a causa delle cromie differenti. Regola sulle arti visive di carattere generico che certamente ha una sua solida verità.

Foto di Cristina Masoni

Oggi però voglio sottolineare come la scelta di determinati soggetti possa conservare un forte senso della forma e della geometria pur operando a colori, anzi evidenziando che sono proprio essi a conferire una sorta di “direzione” o guida preferenziale alla lettura della foto e quindi al suo aspetto estetico/formale.

Riconoscere quali possono essere le linee guida in una composizione e decidere se e come sfruttarle in modo produttivo e non contrastante con il racconto è fondamentale.

Prendo per esempio la bella foto di Cristina Masoni, la quale è perfetta allo scopo; lo sfondo omogeneo nero fa da ideale contraltare alle spiccate linee rosse che sottolineano la “verticalità” della scena, in una composizione decisa e molto funzionale.

Ruotando di 90° gradi e quindi parlando di geometrie orizzontali, l’immagine di Aldo Palin mostra l’utilizzo di un elemento accidentale ed effimero come la scia colorata di un aereo per rimarcare la linea orizzontale sottostante determinata dal limite tra ombra e luce; pesi e proporzioni funzionano molto bene (provate a mettere un dito sopra alla scia dell’aereo per comprenderne l’importanza).


Foto di Stefania Parise

Linee guida colorate possono anche essere rappresentate da un “pattern” come nel caso dei fenicotteri di Stefania Parise, i quali concorrono ad una solida base formale (il susseguirsi di linee orizzontali) che sorregge la piattaforma petrolifera, in una rappresentazione molto chiara dei contrasti tra la natura selvaggia e l’invadenza antropica.

Per finire allego con piacere una la bella illusione ottica di Francesco Falcone, in cui la scelta di enfatizzare in PP le cromìe è coerente con la volontà di rimarcare le bande colorate trasversali dei campi coltivati. Immagine certamente d’effetto scenico.

In definitiva i colori possono essere utilizzati per “guidare” la lettura, la dinamica e la storia di una fotografia al pari dei toni di grigio. Basta scegliere il soggetto giusto, operare con buon gusto estetico e la dovuta convinzione.


Le immagini sono di Aldo Palin, Cristina Masoni,
Francesco Falcone, Stefania Parise.


Marco “Fetch” Lano

Foto di Francesco Falcone



La Gabbia Armonica, Dicembre 2016

 

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

2 risposte a Colori Guida. Nell’Officina Di Marco “Fetch”

  1. Paola Pancaldi dice:

    Spiegazione e foto molto interessanti. Grazie

    • Fetch dice:

      Ciao Paola,

      mi scuso per il ritardo nella risposta
      periodo natalizio e post abbuffate 🙂
      ti ringrazio per il passaggio

      Buon 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *