Non Luoghi … mentali. Nell’Officina Di Marco “Fetch”

Sulla Gabbia Armonica compaiono piuttosto frequentemente immagini che ritraggono quelli che si possono definire dei “Non Luoghi”; utilizzando un gioco di parole li possiamo definire dei “comuni contesti decontestualizzati”. Parleremo propriamente in futuro di questo, anche perché è un argomento che mi affascina.

Questa volta però ho voluto provare a fermarmi un passo (o più passi) prima, ad un livello in cui il concetto narrativo fotografico è ancora un insieme di strutture non legate tra loro. E’ tutto ancora vorticosamente fermo!

Elementi base, primordiali. Un forma che potrebbe essere quella di una mano, ma anche il mondo stesso visto da una distanza siderale.

Foto di Filippo Barbaria

Oppure uno scheletro di ferro arrugginito che emerge dal suo stesso destino; un elemento su cui si fonda l’impalcato di celle (o cellule) dove noi viviamo il quotidiano.

Foto di Massimo Tolardo

L’idea viaggia nella mente alla ricerca dei legami giusti. Luce, ombra, buio. Una stanza dove fermarsi a riflettere e respirare, concentrarsi. Due finestre o gli occhi di un enorme animale notturno che ti osservano?

Foto di Rino Rossi

Usciamo! Ci aggiriamo in meandri disabitati alla ricerca di un nuovo incontro. Siamo lucidi ma incerti, determinati ma timorosi. Quanti passi sono già stati fatti nella nostra direzione? Li percepiamo, li seguiamo e ci seguono.

Foto di Marco Coscarella

Siamo pronti. Analizziamo i dettagli. Ripercorriamo i passi. Sarà questione di un fugace scatto dell’otturatore o un meticoloso e paziente puzzle da (ri)costruire. Il mondo esterno è li dietro. Lo osserviamo non visti. Pronti a catturarlo, a modellarlo e plasmarlo. A ricostruirlo.

Foto di Giovanna Cavallo

Si parte!

Fetch


Le Immagini sono di  Filippo Barbaria, Massimo Tolardo,
Rino Rossi, Marco Coscarella e Giovanna Cavallo 


 

La Gabbia Armonica, Febbraio 2017

 

 

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *