In Mostra. Marina Tomasi

L’Essenza Delle Donne
11 ottobre, 8 novembre

Gazoldo Degli Ippoliti (Mn)

Foto di Marina Tomasi

Un titolo, che già contiene senso oltre la premessa, per questo lavoro di Marina Tomasi, in esposizione a Gazoldo degli Ippoliti, Mantova, fino al 8 novembre 2015.

L'Essenza delle Donne

“Purtroppo ci sono donne che ogni giorno portano una maschera, nascondendo il proprio io, i propri sogni e la libertà, io vorrei che si mettessero a nudo come la mia fotografia”

Parole, queste, di Marina. Che sintetizzano l’idea su cui poggia una progetto importante, che trova espressione nelle cento fotografie esposte nel mantovano.

Foto di Marina TomasiDonna rappresentata attraverso il reportage, in Birmania, Cambogia, Vietnam, per raccontarne l’esperienza del lavoro o della maternità. Ma anche cercata e raccontata come Donna del sogno, tra aspirazioni e quelle maschere di cui Marina ci parla. Col ritratto puro, così come attraverso sovrapposizioni che sono immaginario.

Anni di esperienze e di lavoro, fatto con la fotocamera e con il cuore, che approdano oggi a un racconto unitario, profondo e complesso. Con un filo sottile a legare storie e rappresentazioni, vissuto e immaginato, tempo passato e ipotesi future. Con un centro chiaro. La Donna.

Foto di Marina Tomasi

Una nota, di Paola Palmaroli

Da quanto le donne amano raccontarsi? Da sempre è la risposta. Lo facevano un tempo attraverso ciò che le statuine votive d’argilla od i graffiti rupestri raccontavano di loro.

Lo hanno continuato a fare attraverso le fiabe e le leggende dove si narrano di dee e fate a volte benigne, altre ferocemente affascinanti, di eroine che si sacrificavano o venivano sacrificate sull’altare della memoria collettiva.

Marina Tomasi

Marina Tomasi

Oggi abbiamo la fotografia che scolpisce i loro gesti, gli sguardi, l’ideale che dimora nei loro corpi curati ed evanescenti, il reale che abita le facce e veste i sorrisi sinceri di coloro che sorprese si fanno ritrarre nella straordinaria quotidianità che le vede pronte a nutrire, a lavorare, a camminare, a piegarsi, a vivere!

Marina Tomasi ha fissato in ritratti simili a gioielli tutte le sfaccettature di quei diamanti grezzi che tagliati e lavorati con cura mostrano lo scintillio di ogni vissuto, di ogni dimensione temporale e spaziale, di miriadi di coordinate geografiche che sono pronte ad essere testimoni di quel che resta delle dee e delle regine antiche, di quel che le donna oggi fanno proprio, di quel che domani diventerà una corona di spine o di alloro, di fiori o di buone intenzioni.

Ogni ritratto mostra la pelle del corpo e dei volti, dell’anima e dei sentimenti che come un involucro prezioso proteggono e custodiscono universi e mondi così semplicemente complessi da aver bisogno di non uno ma di mille volti per dare senso all’unico ritratto possibile di donna che ci sia dato di conoscere. il nostro!

Foto di Marina Tomasi

 

Immagini, dalla mostra.

 

 Info e Contatti

La Gabbia Armonica. Ottobre 2015

 

 

Taggato , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi